CHI SIAMO

La figura di Pilade Riello spicca tra numerosi imprenditori italiani, i quali, durante l’ultimo secolo, contribuirono allo sviluppo tecnologico ed economico del paese in modo significativo e straordinario. Grazie alle sue incredibili intuizioni, allo spirito di iniziativa e ad una grande determinazione, nel 1922 Pilade Riello costruì le “OFR Officine fratelli Riello” a Legnago (Verona - Italia) e un anno dopo produsse il primo bruciatore a gasolio per forni per il pane.
La forza di Riello è il risultato innovazioni tecnologiche, capacità ed esperienza che ha acquisito nei suoi 90 anni di storia. La figura di Pilade Riello risalta tra numerosi imprenditori italiani che, durante l’ultimo secolo, contribuirono all’economia.



oggi

Fino ai giorni nostri

2012

Avvio della produzione di caldaie murali a servizio del mercato Cinese

2013

Lancio sul mercato Italiano di In Hybrid, il primo sistema ibrido ad incasso per applicazioni residenziali

2014

Riello estende la propria gamma di caldaie per applicazioni professionali modulari lanciando il nuovo motore a condensazione da 150KW Helix™ al massimo delle performance

oggi

2015

Riello raggiunge il primato in Europa sui bruciatori premix monoblocco a bassissime emissioni NOx, raggiungendo la potenza massima di 1850 kW e i 9 ppm di NOx, con il modello RX 1800 SP/V

Riello partecipa ad EXPO 2015 ed è presente sul Museo permanente Nazionale della Scienza e della Tecnica “Leonardo Da Vinci” con il BRIKET, un bruciatore del 1950 che convertiva le tradizionali cucine a legna economiche a kerosene.

Anni 2000

La struttura industriale del Gruppo si consolida mentre nuovi mercati si affacciano per l'esportazione.
In settembre nasce la Divisione Riello Trade con il compito di sovrintendere alla vendita dell'intero catalogo. Si rinnova lo sforzo commerciale ed industriale con l'obiettivo di dimostrare al mercato una Riello nuova nell'impegno sul prodotto e sul servizio: una Riello che offre soluzioni e servizi in grado di dare al cliente una soddisfazione completa.


2001

Il centro di ricerca per la combustione viene nuovamente ampliato, triplicando la sua dimensione.


2002

Vengono terminati i lavori di espansione del Centro di Eccellenza.


2005

Viene raggiunta la quota record di 500,000 bruciatori prodotti e venduti in un solo anno.


2008

Inizia la riconversione dello stabilimento di Piombino Dese (Padova) per la produzione di pannelli solari termici e bollitori che segna l'ingresso di Riello nel mondo delle energie rinnovabili. Nel 2009 inizia la start up del sito produttivo in Cina.


2011

Fontecal, Azienda leader nel campo della produzione e commercializzazione di caldaie a condensazione domestiche e commerciali, caldaie tradizionali e sistemi termici solari, entra a far parte del Gruppo Riello.

Oggi Riello è all'avanguardia nelle tecnologie dei gruppi termici e dei sistemi di climatizzazione più sofisticati, settore in cui è impegnato a fissare nuovi standard di riferimento in termini di efficienza, contenimento dei consumi energetici e attenzione all'ambiente.

Anni '2000
Anni '90

Anni '90

La rivisitazione e il potenziamento dell'organizzazione commerciale.
Nasce per l'Italia la Divisione Sistemi Ambiente con il compito di sovrintendere in autonomia alla vendita dell'intero catalogo. Si rinnova lo sforzo in comunicazione come era stato tanti anni prima, nell'obiettivo di far conoscere al pubblico italiano una Riello nuova nell'impegno sul prodotto e nell'organizzazione: una Riello che offre soluzioni e servizi in grado di dare al cliente una soddisfazione completa.
Un nuovo stabilimento per la produzione di caldaie murali viene costruito nel 1993 a tempo di record, e nel 1997 viene avviata la produzione di bruciatori in un nuovo e moderno stabilimento a Legnago.
La struttura industriale del Gruppo si consolida mentre nuovi mercati si affacciano per l'esportazione.


1992

Viene presentato il nuovo bruciatore Gulliver Blu Low NOx.
Il centro di ricerca per la combustione viene raddoppiato.


1996

Riello apre un ufficio di rappresentazione a Pechino.


1997

Viene inaugurato il nuovo centro di eccellenza per la produzione e lo sviluppo e la nuova linea di produzione di bruciatori.


1998

In seguito al successo ottenuto viene fondato il marchio Riello Burners.

Anni '80

1980

Viene costituita la nuova holding finanziaria del gruppo che prende il nome di “O.F.R. Officine Fratelli Riello S.p.A.”, mentre la Società assume la nuova denominazione “R.B.L. Riello Bruciatori Legnago S.p.A.” Alla finanziaria O.F.R. fanno capo tutte le 10 Società del gruppo operanti in Italia e all’estero. Il forte sviluppo delle attività industriali Riello, con nuovi investimenti sui prodotti e sulle organizzazioni commerciali in Italia e all’estero, si estenderà lungo tutto il decennio.
Nel frattempo viene costruito un nuovo stabilimento in Mississauga, Canada.


1983

Viene aperto un nuovo Laboratorio di Combustione ad Angiari (Verona), dedicato alla ricerca e alla produzione di bruciatori ad alta potenza.


1985-90

Sono gli anni della grande espansione verso i mercati esteri, con la creazione delle consociate straniere nei maggiori Paesi europei: Inghilterra, Germania, Francia, Belgio, Svizzera. In Italia si assiste ad un radicale cambiamento nell’organizzazione di vendita con la fusione delle reti di vendita Isothermo e Riello (1987) e la realizzazione di un nuovo marchio costituito da un triangolo rosso e da quattro cerchi neri a simboleggiare l’espansione dell’azienda verso nuovi mercati, espansione che nella comunicazione è rappresentata dalla sponsorizzazione per cinque anni dell’auto di Formula 1 Benetton - Riello. Intanto inizia a prendere corpo l’offerta sul mercato di un catalogo completo Riello, con prodotti per il riscaldamento e il condizionamento.
Dal 1986, nel giro di pochi anni l’azienda arriva a proporre al mercato, oltre agli storici bruciatori, circa 140 famiglie di prodotto.

Anni '80
Anni '70

Anni '70

1971


Continuano a crescere le vendite dei bruciatori nei mercati europei ed extraeuropei.

1973

L’azienda si trasforma in Società per Azioni, assumendo la ragione sociale “O.F.R. Officine Fratelli Riello”.


1975

Aumenta ulteriormente la varietà del catalogo: circolatori di acqua, termoregolazioni automatiche, generatori d’aria calda e collettori solari.


1976

Inizia la vendita dei bruciatori nel mercato degli U.S.A.
Si avvia una nuova fase nella comunicazione Riello, con l’avvento della televisione a colori in Italia; nasce lo scoiattolo come protagonista degli spot Riello.


1979

Nasce il MECTRON, il bruciatore elettronico degli anni ‘80.

Anni '60

1960

Si apre un decennio di grande sviluppo per l’azienda nell’ambito di un cambiamento generale dell’intera società italiana. Sono gli anni della pubblicità in forma di Carosello che, attraverso il personaggio di “Unca Dunca”, rende familiare il nome Riello al grande pubblico. Gli ingenti investimenti in comunicazione, che contribuiscono a creare la storia della pubblicità in Italia, sono accompagnati da un fervore di iniziative commerciali d’avanguardia e da un costante allargamento del catalogo di prodotti.
Alla tradizionale produzione si affianca inoltre quella delle caldaie, che vengono commercializzate in abbinamento al bruciatore dando origine ai “gruppi termici”.


1961

I reparti produttivi dei condizionatori d’aria e delle macchine utensili si staccano dall’azienda assumendo una propria, totale autonomia.


1962

A Padova viene fondata Riello Export, con lo scopo di coordinare e sviluppare tutte le attività delle compagnie estere.


1966

Ai primi di marzo viene acquistata la proprietà della Isothermo, la quale prosegue la sua attività con gestione autonoma fino al 1969; rimarrà fino al 1987 come marchio complementare di Riello, con una organizzazione commerciale propria.

Anni '60
Anni '50

Anni '50


1950

L’inizio degli anni Cinquanta vede il continuo ampliamento dei settori d’officina e soprattutto la definitiva affermazione del bruciatore applicato a tutte le possibili utenze termiche.


1955

Accanto alla tradizionale produzione di bruciatori si comincia a profilare una seconda linea di prodotti: i condizionatori d’aria. All’inizio questi apparecchi vengono importati direttamente dagli Stati Uniti, mentre in seguito saranno costruiti negli stessi stabilimenti della Società.


1958

Viene allestito uno speciale reparto produttivo per la realizzazione di macchine utensili combinate, indispensabili per attuare l’automazione nella lavorazione delle parti principali dei bruciatori.

Anni '30 - '40

1936

A causa della drastica riduzione della disponibilità di combustibili liquidi, vengono progettati e realizzati speciali bruciatori automatici per carboni polveri.


1938

In considerazione della crisi generale nel settore del riscaldamento, l’attività aziendale viene indirizzata verso la realizzazione di macchine utensili (rettifiche, piallatrici, ecc.) destinate al mercato nazionale.


1945

L’attività riprende gradualmente dopo le interruzioni provocate dal secondo conflitto mondiale. La produzione è nuovamente orientata verso i bruciatori a nafta densa, considerando la particolare affermazione di tale combustibile sul mercato nazionale per il riscaldamento civile e industriale.

Anni '30
Anni '20

Anni '20

1920

La Società nasce, di fatto, dopo la fine del primo conflitto mondiale, con i Titolari in veste di operatori diretti, in una prima officina artigianale.

1923

L’idea di adattare al mercato nazionale i bruciatori a gasolio, già da tempo utilizzati negli Stati Uniti, comincia a diventare lo scopo principale dell’attività di Riello; nascono così i primi bruciatori a gasolio per i forni per il pane e per applicazioni speciali.

1925

La crisi del gasolio pone il problema di adattare i bruciatori al nuovo combustibile, la nafta. Sul piano costruttivo si tratta di un’innovazione totale che comporta progettazioni e lavorazioni molto più complesse.

1929

Nasce il primo stabilimento che si svilupperà progressivamente, adattando la produzione alle specifiche esigenze della situazione nazionale.