OLTRE 50.000 TON. DI CO2 EQUIVALENTI RISPARMIATE ALL’AMBIENTE

CON LA SCELTA DI UN GAS REFRIGERANTE GREEN (R32)

Le tecnologie ecosostenibili, oltre a consentire di ridurre il consumo di energie primarie e idriche, agiscono anche a livello di riduzione dell’effetto inquinante che i materiali utilizzati nei prodotti generano all’ambiente durante la vita del prodotto e durante il suo smaltimento, ridimensionando drasticamente l’impronta che lasciamo sul nostro pianeta. 

In quest’ottica, i gas refrigeranti utilizzati nei condizionatori, composti da molecole complesse che hanno, a livello di effetto serra, effetti negativi di gran lunga superiore a quelli causati dalla CO2, sono da qualche anno oggetto di grande attenzione a livello normativo per via dei danni all’ambiente che possono causare se rilasciati in atmosfera.

Riello, agendo in linea con le normative europee di riferimento nel settore condizionamento che spingono all’utilizzo da parte delle industrie di gas refrigeranti con GWP sempre più basso (Global Warming Potential – è il rapporto tra l'impatto causato da un gas in un determinato lasso di tempo, rispetto a quello provocato nello stesso periodo dalla stessa quantità di biossido di carbonio (CO2), ha introdotto, prima di altri Competitors, macchine a R32 nella propria offerta commerciale di condizionatori.

Alla fine del 2019, Riello SpA ha raggiunto la soglia di oltre 50.000 Tonnellate di CO2 equivalenti non rilasciate certamente nell’atmosfera, grazie all’adozione da fine 2017 di un gas refrigerante a minore impatto ambientale nei propri sistemi di condizionamento.

Il gas refrigerante adottato (R32) pur a fronte di un aumento della quantità acquistata grazie al successo  di  vendita dei nostri condizionatori, ha un impatto molto inferiore sull’atmosfera (se rilasciato in ambiente per via di una perdita o di un’errata istallazione o a fine vita del prodotto) rispetto al precedente.

 

Risparmio di Tonnellate equivalenti di Co2
grazie al gas  R32

2018

15.300

2019

33.200

TOTALE

48.500

NB: 48.500 + circa 2.000 tonnellate risparmiate già dal 2017 (anno di introduzione in Riello del nuovo gas refrigerante). 
Oltre 50.000 Tonnellate di CO2 non a rischio di immissione per aver utilizzato il gas refrigerante R32 rispetto al R410a.

 

Per comprendere appieno l’importanza di questo dato, se consideriamo che un’auto di media cilindrata immette in atmosfera mediamente 0.133kg di CO2 per ogni km percorso, la scelta del cambio di gas refrigerante ha evitato l’inquinamento equivalente prodotto da 10.000 automobili che percorrono 37.500km ciascuna.

La scelta consapevole di prevenire all’ambiente i rischi derivanti da scelte tecnologiche sono l’effetto del cambiamento produttivo in atto in Riello, a testimonianza di un impegno concreto e responsabile di rispetto dell'ambiente in cui lavoriamo e viviamo.